Manuela Tempesta

 

Manuela Tempesta è una sceneggiatrice e una regista italiana.
Nel 2002 è finalista al concorso SCRIVIROMAGIOVANE, patrocinato dal Premio Solinas. Nel 2003, dopo essersi laureata al D.A.M.S di Roma Tre con il massimo dei voti, vince il festival
A CORTO DI IDEE per la Migliore Sceneggiatura.
Nel 2006/2007 lavora come sceneggiatrice e aiuto regista per il documentario 
NON TACERE, finalista nel 2009 ai David di Donatello.
Nel 2008 scrive il soggetto per il documentario 
PIETRO GERMI: IL BRAVO, IL BELLO, IL CATTIVO, selezionato nel 2009 al Festival di Cannes nella sezione “Cannes Classic”, trasmesso su Rai e Netflix.
Nel 2010 scrive con Maria Sole Tognazzi il documentario 
RITRATTO DI MIO PADRE, finalista ai David di Donatello 2011 e vincitore di una Menzione ai Nastri d’Argento. Il documentario, presentato in vari Festival Internazionali, nel 2018 è stato proiettato anche al MoMA di New York.
Nel 2013, firma il soggetto e la sceneggiatura del film PANE E BURLESQUE, curandone anche la regia. Il film esce in 190 copie e vince il Premio Troisi New Generation e il Premio Amici di
Ischia 2015 come Regista Emergente.
Nel 2013 firma anche il soggetto del documentario 
TUTTE LE STORIE DI PIERA, diretto da Peter Marcias, che vince una Menzione Speciale ai Nastri d’Argento 2014.
Tra gli altri, lavora anche ad un documentario su Carlo Verdone e su varie fiction prodotte da Endemol. Inoltre, gira diversi spot televisivi per il brand Equilibra e firma i soggetti e i testi per numerosi documentari trasmessi su Rai 3 e Sky Arte.
Nel 2017 dirige due cortometraggi: 
PUNTO E A CAPO, con Gigi Proietti, Luca Zingaretti ed Emanuele Proprizio (evento speciale al Festival di Roma 2017, rientrante nel progetto “Trame d’autore”) e CRISTALLO, con Daphne Scoccia protagonista, un corto contro la violenza sulle donne ed evento speciale al Festival di Torino 2017.
CRISTALLO vince due premi al Festival di “Cortinametraggio” (Migliore Attrice Daphne Scoccia
e Miglior Corto per Soroptmist Club), due premi al 
“Social World Film Festival” (Migliore Attrice Daphne Scoccia e Miglior Corto per la Giuria dei Giovani), vince il CINEBUS come Miglior Corto Internazionale ed è finalista, tra i tanti, al Festival “Sguardi Altrove”, al “20° Festival internazionale Inventa un Film” di Lenola.
Inoltre, è tra i 15 finalisti ai “Corti d’Argento” dove vince il prestigioso PREMIO UNIVERSAL. Da dicembre 2018, inizia il suo giro nei Festival di tutto il mondo, ed è finalista anche al “LIFTOFF SESSON” in Gran Bretagna (Pinewood Studios), all’ “INSHORT FILM FESTIVAL” in Nigeria (in collaborazione con il Goethe Institute) ed è selezionato nel prestigioso “Film Femmes Méditerranée” e alle “Giornate del Cinema di Kairouan” dove vince il “Premio del Pubblico”. Il corto, infine, è stato acquistato dalla Universal e trasmesso sul canale di Studio Universal. Nel 2019 è stato acquistato da Rai Cinema Channel.

 

Nel 2018 ha diretto anche il corto I SOGNI SOSPESIsemifinalista al “Los Angeles Cine Fest”, e presentato, nel 2019, durante la 76 Mostra del Cinema di Venezia. Per questo cortometraggio ha ricevuto ad Ischia un Premio dedicato alla memoria di Luchino Visconti. Infine, sempre nel 2018, gira in Sardegna il documentario RITRATTI DI FAMIGLIA (vincitore di un bando indetto dalla Regione Sardegna), che sarà distribuito sia in Italia che all’estero.

In passato, si è formata a lungo con Maestri del Cinema, come Marco Bellocchio ed Ettore Scola.

Scroll to Top